Regulatory updates

Obblighi di verifica della congruità

La recente sentenza del T.A.R. Umbria (sez. I, 28 aprile 2021, n. 275) , richiama il RUP sulla circostanza che, qualora offerta e prezzo ottengano un punteggio superiore ai 4/5, egli è obbligato ad effettuare la verifica sulla congruità dell'offerta richiedendo le canoniche giustificazioni ai sensi dell’ art. 97 del Codice. Nella fattispecie in questione, la legge di gara prevedeva “l'attribuzione per il punteggio tecni...
L’obbligo di riassorbimento dei lavoratori...

La Sentenza del Tar Lazio conferma l’orientamento giurisprudenziale secondo cui l’obbligo di riassorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell’appaltatore uscente, nello stesso posto di lavoro e nel contesto dello stesso appalto, deve essere armonizzato e reso compatibile con l’organizzazione di impresa prescelta dall’imprenditore subentrante. La vicenda riguarda un appalto per una pluralità di ser...
In materia di responsabilità precontrattuale...

La ricorrente è stata invitata dalla Centrale di Committenza a procedura negoziata indetta ai sensi art. 36, comma 2, lett c) D.Lgs. 50/16 per l’affidamento di lavori. Presenta offerta e consegue l’aggiudicazione provvisoria. La stazione appaltante annulla ex art 21-nonies L.241/90 la procedura avvedutasi dell’erroneo invito della ricorrente, non iscritta nell’elenco degli operatori economici di cui all’art. ...
Contratto di avvalimento con data certa!

La seconda classificata lamenta che l’aggiudicataria doveva essere esclusa per difetto di produzione di contratto di avvalimento sottoscritto antecedentemente al termine di presentazione delle offerte (21.1.2021), risultando quello prodotto in esito a soccorso istruttorio essere stato sottoscritto dall’impresa ausiliaria solo il successivo 29.1.2021. Tar Calabria, Catanzaro, Sez. I, 11/ 05/ 2021, n. 951 accoglie il ricorso ed an...
Parliamo di requisiti di partecipazione: avvalimento...

Il delicato tema che lega il contratto di avvalimento al soccorso istruttorio ha trovato nella recente sentenza del T.A.R. Lazio (sentenza 21 aprile 2021, n. 4686 del T.A.R. Lazio, Roma, sez. II-quater),   una conferma di quanto sia necessario tenere alta l’attenzione su questo argomento. Partiamo dal presupposto che il contratto di avvalimento prodotto può sostenere unicamente un procedimento di   soccorso ...
Il momento in cui si stabilisce il rapporto tra...

L’affidamento del servizio di rimozione-blocco dei veicoli e di depositeria può essere aggiudicato secondo il criterio del prezzo più basso. Il Consiglio di Stato stabilisce che è legittima la scelta da parte della stazione appaltante del criterio di aggiudicazione del minor prezzo, in quanto il servizio di rimozione-blocco dei veicoli e di depositeria non risulta qualificabile come ad alta intensità d...
Consiglio di Stato: affidamento diretto emergenziale...

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 3287/2021, ha disposto che, nel caso in cui la stazione appaltante proceda con l'affidamento diretto, è libera di negoziare la prestazione con l'appaltatore che offre il miglior prezzo senza nessuna necessità di particolari motivazioni. Il Consiglio di Stato con la sentenza di che trattasi ha stabilito che, a mente anche delle previsioni della Legge 120/2020, la tipologia dell'affidamento d...
Violazioni definitivamente accertate ( e non...

Significativa sentenza del Tar Puglia che, oltre a stabilire che una violazione definitivamente accertata di € 518,09 non può comportare l’automatica esclusione dell’operatore economico ( non integrando gli estremi della grave violazione, così come prevista dall’art. 80, comma 4, D. Lgs. n. 50/2016) ricorda anche le novità introdotte dal “Decreto Semplificazioni”. Stabilendo che l...
I files che compongono l’offerta devono potersi...

Quando le regole della piattaforma di gara prevedano l’invio dei documenti in un certo formato (PDF) senza specificare il programma necessario per la sua lettura, le regole dell’ordinaria diligenza impongono che i files che compongono l’offerta siano apribili con tutti i programmi in comune commercio. Questo stabilisce il Tar Lombardia. La ricorrente è stata esclusa con la seguente motivazione: “il file conte...
Risarcimento del danno per gara non conclusa

Il Consiglio di Stato, sez. V, con la sentenza 26 aprile 2021, n. 3303 fornisce preziose indicazioni sulla questione del c.d. risarcimento del danno da interesse "negativo", ovvero il potenziale diritto al risarcimento per violazione del diritto di ciascuno di non essere coinvolto in trattative inutili. Risarcimento, eventuale, che la parte, però, come invece non accaduto nel caso in esame - è tanuta a provare (è tenuta a pro...
TuttoGare


Technical usage rules | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Monday to Friday: 9am-6pm