Aggiornamenti normativi

La procedura negoziata ex art. 1, comma 2, lett....

Il RTI ricorrente, tra i vari motivi, contesta la lettera di invito nella parte in cui, ponendosi in contrasto rispetto alla determinazione dirigenziale a contrarre, consente che la dimostrazione dei requisiti avvenga mediante il ricorso all’avvalimento. Si contesta in particolare come l’aggiudicataria non sia in “in possesso della qualificazione nella categoria OG6 in classifica III-bis” e, dunque, non avrebbe potuto ess...
Monte ore offerto e verifica del rispetto dei...

Appalto per servizi. Viene stimato un monte ore  per determinare la base d’asta dell’appalto “a corpo”, base d’asta sulla quale andava indicata la percentuale di sconto offerta. L’aggiudicataria stimava il monte ore necessario allo svolgimento del servizio in n. 2131 ore, e calcolava il costo della manodopera in complessivi €. 77.193,20. L’impresa aggiudicataria viene esclusa perché&ldq...
La stazione appaltante può inserire tra i criteri...

Significativa sentenza del Consiglio di Stato in merito alla legittimità delle previsioni del Bando che premiavano, per l’esecuzione del servizio, sia la “stabilità del personale” sia l’applicazione di specifici CCNL ( Metalmeccanico, Edile, Multiservizi). L’appellante ripropone  infatti i vizi del bando di gara con riguardo alla previsione del criterio di valutazione della «Esecuzione del s...
Termini per il ricorso: va tenuto conto anche...

Nel dichiarare irricevibile il ricorso Tar Umbria, Sez. I, 19/10/2021, n. 736 fornisce un esauriente riepilogo delle questioni connesse ai termini per la proposizione delle azioni avverso l’aggiudicazione: 14– Con riguardo alla questione della tempestività del ricorso, devono farsi le considerazioni che seguono. 14.1. – Come noto, con la sentenza del 2 luglio 2020, n. 12, l’Adunanza plenaria del Consigli...
La soglia di anomalia si cristallizza con l’aggiudicazione...

Il Tar Toscana si esprime su una lunga controversia, già oggetto di scrutinio da parte  del Consiglio di Stato. La ricorrente sostiene infatti che, contrariamente a quanto statuito dalla sentenza del Consiglio di Stato n. 4238 del 2021 l’amministrazione ha deciso di riammettere anche gli altri concorrenti esclusi benché i provvedimenti di esclusione adottati a carico di questi ultimi fossero divenuti inoppugnabili. Inol...
Le clausole relative ai requisiti di partecipazione...

Le clausole relative ai requisiti di partecipazione alla gara,  precludendo immediatamente la partecipazione alla procedura all’operatore che ne è privo, sono soggette all’onere di immediata impugnazione. Questo il principio ribadito da Tar Lazio, Roma, Sez. II Ter, 15/10/2021, n. 10578, nel respingere il ricorso: Con la seconda censura la ……….. prospetta, in via subordinata, i vizi di violazion...
Chiarimenti di Anac in materia di subappalto....

Nella seduta del Consiglio del 6 ottobre, l’Autorità ha affrontato il tema dei subappalti, fornendo chiarimenti per l’utilizzo. Fino alla riforma del decreto Semplificazioni era consentita una quota specifica di subappalto, distinta e separata da quella generale del 30%, in modo tale che la quota subappaltabile complessiva poteva arrivare al 70%. Ora la quota subappaltabile è stata innalzata transitoriamente al 50%, ma ...
Le dichiarazioni degli operatori contenute nella...

Nel respingere ricorso avverso l’aggiudicazione Tar Sardegna, Sez. I, 14/10/2021, n. 703 ricorda la ratio delle dichiarazioni rese in fase di gara, volte a semplificare l’azione amministrativa, facendo leva sul principio di autoresponsabilità del dichiarante: 3. La giurisprudenza afferma pacificamente che: “Le dichiarazioni rese mediante DGUE soddisfano senz’altro il requisito del possesso, da parte dell’impr...
L’obbligo di indicazione dei costi della manodopera...

La ricorrente lamenta che l’offerta della controinteressata avrebbe dovuto ritenersi incongrua e inaffidabile, poiché i costi relativi al contratto di subappalto sarebbero stati ampiamenti sottostimati. Tar Veneto, Sez. II, 13/10/2021, n.1216 accoglie il ricorso evidenziando come l’aggiudicataria si sia, effettivamente, sottratta all’obbligo di compiuta indicazione dei costi della manodopera in sede di presentazione dell...
La “doppia riparametrazione” deve essere...

Nelle gare da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa nessuna norma di carattere generale impone alle stazioni appaltanti di attribuire alla migliore offerta tecnica in gara il punteggio massimo previsto dalla lex specialis mediante il criterio della c.d. doppia riparametrazione, la quale deve essere espressamente prevista dalla legge di gara. Lo ribadisce Consiglio di Stato, Sez. V, 12/10/2021, ...
TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00